partners casaclima-logo GBC logo IBIMI logo

homeico italiaico lingua

Il profilo formativo proposto dal Master definisce i caratteri di un tecnico specializzato nella progettazione ex-novo e nella riqualificazione dell’esistente con una capacità di gestione di un processo progettuale approfondito sulle tematiche ambientali e sull’apporto fornito dalle tecnologie innovative. Utilizzando simulazioni e modellazioni con strumenti di information technology, sono sviluppate competenze specifiche per progettare architetture ad “energia zero”, autosufficienti ed a ridotto fabbisogno energetico, orientate alla sicurezza e alla riduzione del rischio sismico e climatico.

Si punta in tal modo a formare competenze adeguate alle aspettative del sistema industriale e, nello stesso tempo, sensibili alla qualità ambientale delle soluzioni architettoniche. Tali competenze si collocano efficacemente tra i settori della produzione e dell’operatività, con la capacità di controllare le diverse fasi in cui si attua un progetto orientato secondo le più recenti linee del Green Deal promosso nel gennaio 2020 dall’Unione Europea come orizzonte per una progettazione low carbon e capace di mitigazione e adattamento al climate change. Questo approccio è destinato a trasformare le professionalità, tanto nelle pubbliche amministrazioni quanto nell’attività imprenditoriale poiché sarà sempre più necessario avvalersi di progettisti esperti in campo ambientale ed energetico, progettisti sostenibili ed ecodesigner che possano trovare collocazione in aziende private, pubbliche amministrazioni, laboratori di ricerca, imprese di costruzione, studi professionali, società di ingegneria.

Il Master ha quindi l’obiettivo di fornire un know how adeguato alla progettazione architettonica, urbana e ambientale green, caratterizzata da sostenibilità ecosistemica, considerata tra i fattori in cui sarà maggiormente concentrata la nuova domanda di competenze.  Si intende formare una professionalità in grado di controllare l’impatto ambientale della progettazione, dei processi produttivi, delle tecnologie e dell’organizzazione del lavoro, ma soprattutto capace di impostare le azioni appropriate per la transizione low carbon dei sistemi urbani e delle architetture all’interno della sfida promossa da Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

WebStaff | Mappa del Sito | © DiARC Dipartimento di Architettura via Toledo, 402 - 80134 Napoli ITALY | fax +39 081 2538717 | P.IVA 00876220633